venerdì 26 dicembre 2014

Angelus ad Virginem

A TUTTI GLI AMICI DI MUNIAT

GLI AUGURI DI SANTO NATALE




Eia, Mater Domini,
Quae pacem reddidisti,
Angelis et homini,
Cum Christum genuisti.
Tuum exora Filium,
Ut se nobis propitium,
Exhibeat, et deleat peccata,
Praestans auxilium,
Vita frui beata,
Post hoc exsilium.




Angelus ad Virginem,
Subintrans in conclave.
Virginis formidinem,
Demulcens inquit: “Ave,
Ave Regina Virginum,

Coeliteraeque Dominum,
Concipies et paries intacta,
Salutem hominum.
Tu porta Coeli facta,
Medella criminum.”



“Quomodo conciperem,
Quae virum non cognovi?
Qualiter infringerem,
Quae firma mente vovi?”
“Spiritus Sancti gratia,
Perficiet haec omnia.
Ne timeas, sed gaudeas, secura,
Quod castimonia,
Manebit in te pura,
Dei potentia.”

Ad haec Virgo nobilis,
Respondens inquit ei:
“Ancilla sum humilis,
Omnipotentis Dei.
Tibi coelesti nuntio,
Tanta secreti conscio,
Consentiens et cupiens videre,
Factum quod audio.
Parata sum parere,
Dei consilio.”

Angelus disparuit,
Etstatim puellaris,
Uterus intumuit,
Vi partus salutaris.
Qui, circumdatus utero,
Novem mensium numero.
Hinc exiit et iniit conflictum,
Affigens humero,
Crucem, qua dedit ictum,
Hosti mortifero.

Eia, Mater Domini,
Quae pacem reddidisti,
Angelis et homini,
Cum Christum genuisti.
Tuum exora Filium,
Ut se nobis propitium,
Exhibeat, et deleat peccata,
Praestans auxilium,
Vita frui beata,
Post hoc exsilium.


Angelus Virginem, Subintrans in conclave.

Virginis formidinem, Demulcens inquit: "Ave, Ave Regina Virginum, Coeliteraeque Dominum, Concipies et paries intacta, Salutem hominum.
Tu porta Coeli facta, Medella criminum."

L'angelo apparve alla Vergine, mentre entrando nella sua camera.
Ha calmato la sua paura, quando egli le disse: "Ave, Ave, regina delle vergini.
Il Signore del cielo e della terra, potete concepire e partorire illeso, portando la salvezza dell'umanità.
È la porta del cielo, il rimedio per tutti i crimini.""Quomodo conciperem, Quae virum non cognovi?

QUALITER infringerem, Quae firma mente vovi?"
"Spiritus Sancti gratia, Perficiet haec omnia.
Ne timeas, sed gaudeas, secura, Quod castimonia, Manebit a te pura, Dei potentia.""Come posso io la concepisco, poiché non conosco uomo? 
Come posso rompo, quello che ho firmely promesso?"
"La grazia dello Spirito Santo sarà realizzare tutto questo.
Non abbiate paura ma gioire in modo sicuro, perché la castità, resterà incontaminato in voi, attraverso il potere di Dio". 

Annuncio haec Virgo nobilis, Respondens ei inquit: "Ancilla somma humilis, Dei Omnipotentis.
Tibi coelesti nuntio, Tanta secreti conscio, Consentiens et cupiens inoltre, Factum quod audio.
Parata somma parere, Dei consilio." 

Per questo il nobile vergine, Responding gli disse: "io sono l'umile schiavo, di Dio Onnipotente.
Tuo annuncio celeste, sono venuto a conoscenza di tanti segreti, dare il mio consenso e voglio vedere, compiuto quello che ho sentito.
Sono pronto ad obbedire, la volontà di Dio." 

Angelus disparuit Etstatim puellaris, utero intumuit, Vi partus salutaris.
Qui, circumdatus utero, Novem mensium Numéro.
Hinc exiit et iniit conflictum, sinostosi omero Affigens, Crucem, qua dedit ictum, Hosti mortifero. 

L'angelo scomparve e a una volta la fanciulla, concepito nel suo grembo, il frutto della salvezza.
Nel suo grembo ha mentito chiuso, per nove mesi.
Da esso che è venuto avanti entrando la battaglia, ha fissato le spalle, sulla Croce, che ha dato il colpo, mortale al nemico. 

EIA, Mater Domini, Quae pacem reddidisti, Angelis et homini, Cum Christum genuisti.
Tuum exora Filium, Ut se nobis propitium, Exhibeat, et deleat peccata, auxilium Praestans, Vita beata frui, exsilium Post hoc.

Gioisci, madre del Signore, che ha ripristinato pace, angeli e uomini, quando si portava il Cristo.
Esortare i tuo figlio, che egli sia propizio a noi, lasciare che lui mondare i nostri peccati, dandoci un aiuto, per godersi la vita beata, dopo questo esilio.

1 commento:

  1. Rev.mo don Luciano, cari auguri di un Santo Natale anche a lei.

    RispondiElimina